Una falla da chiudere subito su Internet Explorer

Come sapete, lo scorso 8 aprile Windows ha cessato di rilasciare aggiornamenti per XP, il che può mettere a rischio i numerosi computer in tutto il mondo sui quali gira il sistema operativo.
Da quel giorno infatti continuare a navigare espone qualsiasi dispositivo a rischi, mentre il suo uso al di fuori della rete continua ad essere, per quanto sconsigliato, comunque sicuro.

Negli ultimi giorni però a Redmond è stata scoperta una importante e pericolosa falla che riguarda Internet Explorer nelle sue versioni dalla 6 alla 11: per questo motivo è stata rilasciata una patch che, vista la sua rilevanza e considerato che tra il 15% ed il 25% dei computer nel mondo continuano a girare con XP, lo includerà in via eccezionale nonostante in un primo momento ne fosse stato escluso.

Il cambio di rotta la dice lunga sul livello di allerta suscitato da questo “buco”, che invitiamo tutti i nostri lettori utenti Windows a “tappare” quanto prima, semplicemente lanciando Windows Update.

Share and Enjoy

Windows 8.1, atteso a lungo e finalmente disponibile in italiano


Sappiamo bene dopo averlo testato e stressato sui nostri computer che con Windows 8 la Microsoft ha fatto un passo in parte rischioso, cercando di coniugare in un unico sistema operativo controlli tattili per computer di ultima generazione e quelli più tradizionali. L’equilibrio non è stato facile da raggiungere ma adesso ottiene un grande aiuto dall’aggiornamento a Windows 8.1, un incremento dell’ultimo sistema operativo di Redmond che lo migliora e aggiunge delle funzioni: dalla scorsa settimana è disponibile per il download e l’installazione anche nella versione italiana!

L’interfaccia è la prima novità che si nota: ritorna infatti il pulsante “Start“, assenza di cui in molti si sono lamentati, ma con funzioni leggermente differenti perché non porta più ad un semplice menu, ma alla gestione centrale della macchina.
Una modifica richiesta a gran voce dagli utenti è poi stata effettuata: ora si può settare l’avvio del sistema operativo con approdo diretto al classico desktop, senza forzatamente passare per l’interfaccia moderna.

Windows 8.1 è un aggiornamento più che necessario perché adesso attenua il confine tra i dispositivi mobili-touch e quelli desktop: l’operazione touch ormai non è più una spiazzante novità ma è diventata ordinaria, eppure la modalità desktop mantiene una sua profonda ragione di esistere.
Con Windows 8.1 si è riusciti a farle coesistere in maniera ancora più armoniosa, grazie soprattutto ad una più ampia possibilità di personalizzazione, con rapidissimo passaggio da un ambiente all’altro.
In Windows 8 c’erano insomma delle piccole lacune: con 8.1 Microsoft punta a recuperare chi se ne era allontanato ed anche a conquistare gli scettici iniziali.

Share and Enjoy

Meglio un disco SSD o un tradizionale HDD?

luglio 23, 2013 da · Lascia un commento
Articolo in: Articoli, Hardware 

Gli irriducibili del desktop PC, che lavorano alla scrivania su una macchina il cui ingombro non costituisce per loro problematiche, sanno molto bene che per la rapidità delle operazioni di calcolo è fondamentale anche aver montato un buon hard disk, specialmente se la mole di lavoro include molta grafica ed elaborazione video e foto.

Le soluzioni più rapide oggi vengono offerte dai dischi a memoria solida, detti anche ssd (solid state drive) i quali riescono ad avviare Windows in venti secondi, oltre a copiare 22 GB in poco più di un minuto contro i 7 ed oltre che richiede un disco rigido di tipo tradizionale (hdd).
Naturalmente tanta velocità ha un prezzo, così in tanti, in attesa di un fisiologico assestamento dei listini verso il basso, preferiscono per ora montare un ssd piccolo – in ogni caso mai al di sotto dei 120 GB – per il sistema operativo, e continuare a mantenere i dati su un disco di tipo classico.

Come forse alcuni ignorano, infatti, per funzionare bene ed al massimo delle prestazioni un disco sia esso solido o rigido ha bisogno di essere vuoto al 40%.

Share and Enjoy

Windows 8.1 ripristina l’avvio desktop

Windows 8 ha debuttato già da qualche mese, ma Microsoft non ha certo interrotto il suo lavoro di ricerca e sviluppo sul nuovo sistema operativo.

È infatti in arrivo un aggiornamento alla versione 8.1, che prevede una importante novità introdotta proprio a seguito di richieste insistenti da parte della comunità di utenti in merito alla interfaccia Metro, attualmente settata come default di avvio e da cui si può effettuare lo switch alla tradizionale modalità “desktop”.
In 8.1 sarà possibile avviare il sistema direttamente in modalità scrivania, una “cara vecchia” interfaccia che non tutti gli utenti sono pronti ad abbandonare.

Si tratta per certi versi di un dietrofront da parte dell’azienda di Redmond, che ha dovuto ripristinare il pulsante Start richiesto a gran voce da molti utenti, per forza di abitudine forse.
Altre novità riguardano l’aggiunta di nuove app di sistema, e l’aggiornamento di quelle principali.
La versione Build di Windows 8.1, che ha ancora il nome in codice Blue, sarà presentata a giugno mentre poco dopo l’estate arriverà la versione RTM.

Share and Enjoy

Il futuro di Windows è…Otto

novembre 9, 2011 da · Lascia un commento
Articolo in: Articoli, Ultime News 
Windows Otto sorprenderà tutti

Windows Otto sorprenderà tutti

Microsoft è in dirittura d’arrivo per il lancio sul mercato, che avverrà nel corso del 2012, del suo nuovo e rivoluzionario sistema operativo Windows 8, che sfrutterà l’interfaccia grafica Metro mutuata da Windows Phone 7.
Ciò significa che una serie di rettangoli colorati sostituirà il canonico desktop, raccogliendo software, funzionalità ed Apps (scaricabili dal Windows App Store) e saranno gestibili con il tocco delle dita o con un pennino, ferma restando la possibilità di utilizzare la tradizionale “scrivania” attraverso mouse e tastiera.

L’innovazione ha l’obiettivo di rendere Otto il sistema operativo unico per PC fissi, tablet e laptop, ed è questo il suo vero punto di forza, che va ad aggiungersi ad una facilità di installazione mai vista prima e ad una rapidità di avvio sorprendente.
Come detto, l’intuitività di utilizzo del nuovo Otto farà la gioia degli utenti comuni, ma accontenterà, grazie all’integrazione con il cloud computing di Windows, anche chi vorrà sincronizzare dati ed impostazioni con la rete o con altri pc per l’uso da postazioni differenti.

Share and Enjoy

Auguri Windows! 25 anni di successi

novembre 20, 2010 da · Lascia un commento
Articolo in: Articoli, Ultime News 

20 Novembre 1985 – 20 Novembre 2010.

Venticinque anni sono trascorsi dal giorno in cui venne presentato al mondo intero un computer basato su di un sistema operativo di nome Windows. Le “Finestre” aprono un mondo nuovo, offrono un’interfaccia grafica su grazie alla quale poter interagire molto più semplicemente con il computer, e danno accesso ai sistemi in multitasking.

Questa è il primo tassello di quello che sarà poi l’impero di Bill Gates chiamato Microsoft, che vedrà susseguirsi nuove versioni del sistema operativo, passando per perni quali Windows 3.1 e Windows NT, primo ad essere basato su architettura a 32 bit.

Ma il vero cambiamento, quello che segnerà una netta demarcazione fra il vecchio modo di concepire il Pc ed il nuovo mondo è contrassegnato dall’uscita di Windows 95. Il successo di questo OS è senza dubbio facilitato dalla nascita di Internet nei primi anni 90, e quindi nel supporto integrato che il nuovo Windows fornisce per collegarsi alla rete e quindi al mondo intero.

La barra del desktop, e la barra del menu start saranno da questo momento una costante in tutti i sistemi operativi che verranno, e che avranno fortune altalenanti, con grandi successi come Windows 98 e soprattutto Windows XP, e fischi clamorosi quali Windows ME e Windows Vista. In linea di massimo possiamo dire che i fiaschi hanno sempre rappresentato il punto di partenza per i successi planetari: Windows ME infatti aprì la strada a XP, ancora oggi il sistema operativo più usato, mentre Windows Vista ha fatto da spartiacque per il nuovissimo Windows Seven.

Il futuro è sempre una sorpresa, e sicuramente ci nasconderà tantissime innovazioni e strumenti sempre più potenti.
Intanto possiamo limitarci a dire: buon compleanno Windows.

Share and Enjoy

  • CALENDARIO

    luglio 2022
    L M M G V S D
    « mag «-»  
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    25262728293031