Che cos’è il branding?

Avrai spesso sentito parlare, in special modo se sei titolare di una avviata attività imprenditoriale, di branding. Forse non hai del tutto le idee chiare su questo termine e sulle attività da condurre per portare avanti un simile processo in maniera costruttiva ma soprattutto vincente, ma ti assicuriamo che devi valutare con la massima attenzione ogni suo aspetto se miri al successo aziendale.

branding

Cosa si intende con branding?

Viene catalogato sotto il nome branding tutto l’intero processo di creazione, sviluppo e gestione di un marchio.
Obiettivo di tale processo è creare riconoscibilità e consapevolezza del marchio in oggetto da parte dei consumatori, sensibilizzando così il mercato proponendo un’immagine chiara e definita dei valori aziendali e della personalità, oltre all’esperienza che si è in grado di offrire.

Costruire una brand identity efficace come è semplice intuire prende le mosse da elementi grafici che devono essere il più possibile riconoscibili e soprattutto sapersi distinguere nel mare magnum delle aziende concorrenti, con elementi chiave quali

  • Logo in tutte le sue declinazioni
  • Font utilizzato
  • Stile e carattere delle immagini
  • Personalità degli elementi grafici

Tutto ciò concorre a presentarsi con chiarezza e con una “voce” che spicca sulle altre, spronando il consumatore a preferire te rispetto ad un’altra azienda.

I vantaggi di un branding efficace

Il processo di branding non nasce da solo ma ha come ovvio bisogno dell’intervento di vari professionisti specializzati in diversi ambiti ma che operano in perfetta coordinazione tra loro, ed il tutto non costituisce una spesa o un costo ma devi vederlo nell’ottica dell’investimento a medio/lungo termine i cui vantaggi e benefici sono molteplici.

Facilità nel raggiungere i clienti

La forza di una comunicazione chiara e diretta sta tutta nella maggiore facilità nel raggiungere i tuoi clienti. Chi sa perfettamente “chi sei” e cosa fai, ed ha scoperto che i tuoi prodotti e/o servizi sono affidabili, sicuri e validi, acquisirà familiarità ed abitudine con una propensione crescente a rivolgersi al tuo brand.

Diventi la prima scelta a prescindere dal prezzo

Se il tuo brand diventa riconoscibile grazie ad un’immagine complessiva forte ed apprezzata non dovrai più preoccuparti in maniera ossessiva dei tuoi listini: il prezzo diventerà per il consumatore finale un fattore secondario, dal momento che riconoscerà in te l’unica azienda in grado di soddisfare i suoi bisogni e non avrà interesse verso altre informazioni. Sarà essenzialmente attratto dal tuo design, dalla tua storia, e da tutto ciò che gravita intorno all’immagine che ha incamerato associandola a te.

Il passaparola

L’investimento iniziale che avrai sostenuto per la creazione di un branding vincente e di successo che proponga la tua azienda al mercato come vero punto di riferimento avrà un effetto a pioggia che sarà messo in moto dai tuoi stessi clienti. Diventeranno loro uno dei tuoi principali veicoli pubblicitari, in quanto saranno portati a parlare bene della tua azienda con amici e parenti per manifestare la loro soddisfazione e ci terranno a mostrare la loro scelta consapevole anche attraverso le ormai fondamentali recensioni online.
Tale forma di promozione è in primo luogo gratuita e sarà un volano di crescita per il tuo brand tendendo a diffondersi a macchia d’olio, per cui il suo valore è inestimabile nell’ottica del tuo fatturato.

Il branding come segreto di comunicazione

Se il prezzo è l’unico elemento discriminante tra aziende che operano nello stesso settore si genera un fenomeno al ribasso di inevitabile svalutazione che non fa bene a nessuno.
Valutare un prodotto o un servizio solo in base al suo prezzo o ad un preventivo implica per il consumatore non avere le idee chiare sul reale valore di ogni singola azienda che sta prendendo in considerazione. Se riuscirai ad esprimere con gli elementi grafici e con una comunicazione visiva appropriata la tua unicità ed il valore aggiunto che sei capace di apportare alla vita di chi ti sta prendendo in considerazione, fornendo numerosi e diversificati elementi con i quali valutarti, ti porrai in una posizione privilegiata rispetto ai concorrenti.
Per questi motivi non devi mai copiare ciò che loro fanno, ma al limite studiarlo proprio al fine di distinguerti e differenziarti facendo leva su quelli che conosci come tuoi punti di forza.

Share and Enjoy

Il copywriting e le strategie di comunicazione vincenti

Cosa è il copywriting, e cosa fa esattamente un copywriter? Sono domande abbastanza frequenti in un’epoca dominata dal digital marketing, e cercheremo di rispondere nella maniera più esaustiva possibile.

Copywriting e strategie di comunicazione

Si definisce oggi copywriting tutta l’attività che riguarda il variegato universo dei contenuti testuali destinati al web, tutti finalizzati non solo alla promozione di un servizio o di un prodotto, ma anche ad incuriosire l’utente così da non fargli interrompere la lettura dopo poche righe. Lunghe ed articolate didascalie a corredo di un post pubblicato sui social network sono opera di un copywriter, ma il suo lavoro e la sua abilità stanno proprio nell’evitare termini o periodi troppo complessi e poco fruibili. Siamo inondati di contenuti sul web, e solo quelli di valore spiccano, secondo un principio radicato da decenni: “Content is king”.

Cosa significa “Content is king”, e chi lo ha detto?

L’espressione “Content is king” è stata pronunciata nel 1996 da Bill Gates, certo non uno qualsiasi, e preconizzava proprio l’avvento della nuova figura professionale del copywriter, centrale nella realizzazione ed elaborazione di contenuti testuali destinati al web. La crescita esponenziale dell’accessibilità di questo strumento ha infatti consentito praticamente a chiunque di immettervi contenuti, e per questo motivo a livello aziendale è diventato inderogabile distinguersi e presentarsi in maniera originale, affidabile e convincente ma anche in linea con il proprio target di riferimento.

Perché è importante un copywriting di valore

Naturalmente l’operato del copywriter non è rivolto alla sola parte testuale che coinvolge i social network, in quanto il copywriting si orienta verso testi destinati a obiettivi di miglioramento delle strategie di marketing anche per i siti web, la realizzazione di DEM (Direct E-mail Marketing), brochure e persino articolate campagne pubblicitarie. Molto spesso tali contenuti devono essere persuasivi e non solo informativi, finalizzati ad ottenere una conversione diversa caso per caso (una vendita, l’acquisizione di un contatto, fissare un appuntamento) e richiede quindi anche tecniche differenti sia in base all’obiettivo che al mezzo di comunicazione utilizzato.

Copywriting e sua evoluzione

Se un tempo, nel secolo scorso ma anche in parte di quello precedente un copywriter doveva solo redigere annunci nell’ambito del giornalismo cartaceo, la costante crescita degli strumenti di comunicazione di massa ha reso necessaria una evoluzione del ruolo ed un suo adeguamento, con tecniche sempre più focalizzate sulla messa a punto di strategie di comunicazione vincenti. Ad oggi il copywriting è aspetto essenziale della pubblicità online perché non è sufficiente saper scrivere correttamente (e alcuni purtroppo tentennano ancora anche sotto questo aspetto) ma è fondamentale riuscire, attraverso i testi redatti, a persuadere chi li legge a compiere un’azione o a rispondere ad una specifica Call to Action, con lo scopo primario di generare coinvolgimento.

Come opera di preciso un copywriter?

È evidente dunque quanto le competenze, la preparazione e l’abilità di un copywriter siano determinanti ai fini del successo commerciale dell’azienda che lo ha ingaggiato. Facendo leva sulle emozioni del lettore, sui suoi interessi e sui suoi bisogni, il copywriter deve scrivere testi allo stesso tempo informativi e creativi, interessanti ed originali, ma soprattutto coinvolgenti.

Le principali difficoltà derivano in primo luogo dalla differenza sostanziale tra i diversi canali comunicativi in quanto ciascuno ha delle specifiche tecniche e tattiche che quasi mai combaciano, ma a monte si posiziona anche un accurato lavoro di analisi del brand per il quale devono essere redatti i testi, con l’identificazione del pubblico di riferimento e quindi degli strumenti lessicali più appropriati, così da giungere alla trasmissione di un messaggio il più possibile incisivo e privo di sbavature.

La proprietà di linguaggio è requisito indispensabile per un copywriter di successo per raggiungere l’obiettivo di essere ficcante con le sue parole ed accrescere il valore percepito dall’utente di qualsiasi prodotto o servizio descritto.

Share and Enjoy

Google Instant Search – La ricerca in tempo reale

Chi è il colosso del Web?
La risposta è semplice: Google.

La risposta a questa semplice domanda è data dal fatto che, nonostante ormai la casa di Mountain View sia indiscutibilmente il “padrone” del web, sia sempre un passo avanti agli altri nelle novità, nell’innovazione e nella semplicità di utilizzo del Web. Insomma il concetto principale per essere primi nel web è di non pensare mai di aver raggiunto l’apice e rallentare.

E “rallentare” è proprio la parola che la Grande G meno ama visto il nuovo sistema di ricerca lanciato qualche settimana fa, e chiamato Google Instant Search.

Il Google Instant consente all’utente che effettua la ricerca su Google di vedere i risultati in tempo reale, prima ancora di premere sul pulsante cerca. Questa nuova tecnica è stata resa possibilie grazie ad un massiccio utilizzo di codice AJAX e Javascript che hanno trasformato la vecchia pagina HTML di Google in una pagina che è il massimo della tecnologia sul web, sia in termini di prestazioni dei server che in termini di ottimizzazione dei tempi.

Google ha infatti stimato che questo nuovo sistema farà guadagnare un bel pò di tempo al giorno ad ogni utente (e ormai google ha raggiunto l’invidiabile cifra di un miliardo di utenti giornalieri!!!).

Il problema nasce però per chi si occupa di posizionamento sui motori di ricerca, ovvero fa il mestiere del SEO. Questo tipo di ricerca infatti potrebbe sfavorire molto, in termini di visite, chi non si trova nelle primissime posizioni. Ma questa è solo un’ipotesti che troverà, forse, conferma più avanti.

Share and Enjoy

Il Web Marketing oggi – Pubblicità su internet

ottobre 2, 2009 da · Lascia un commento
Articolo in: Marketing e Comunicazione 

Fino ad oggi, dovendo scegliere il canale migliore per promuovere un servizio non ci sarebbero stati dubbi in proposito, la nostra scelta sarebbe ricaduta sulla televisione.
Chiaramente avremmo dovuto avere a disposizione budget molto elevati per poter ottenere dei risultati soddisfacenti tali da giustificare un investimento così alto.

Ebbene, oggi non è più così.

In Gran Bretagna la pubblicità sulla rete ha superato, in termini di percentuale della raccolta pubblicitaria, la pubblicità televisiva.
Tutto questo avviene grazie ad un numero sempre più elevato di internauti, la cui età metà media (fattore importantissimo) tende ad alzarsi! Questi due fattori, età media più elevata e incremento della pubblicità online a discapito di quella televisiva, ci dicono una cosa semplicissima, ma al tempo stesso memorabile: Internet non è più il futuro che tutti ci aspettavamo, ma è ormai finalmente divenuto presente.

Oggi il Marketing tende al Web, con le sue derivazioni del 2.0: blog, social network, e-commerce, portali sono ormai i canali principali dove investire, con somme nettamente minori rispetto alla Televisione, e ottenere un ritorno di immagine garantito.

Guardiamo avanti?
No non più.
Guardiamo al presente.
Guardiamo ad Internet.

Share and Enjoy

  • CALENDARIO

    settembre 2022
    L M M G V S D
    « lug «-»  
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    2627282930