Nuove regole UE su resi e rimborsi per l’e-commerce

 

Avete per caso sentito parlare di una Direttiva Europea alla quale tutto il commercio elettronico ha recentemente dovuto uniformarsi? Probabilmente no, eppure è andata in vigore già dallo scorso 13 giugno e riguarda i tempi per la restituzione della merce, aumentati da 10 a 14 giorni per acquisti online di beni di valore superiore a 50 euro: questo per uniformare le procedure a quelle in vigore in tutti i paesi della UE.
A queste due settimane entro le quali il cliente deve comunicare l’intenzione di effettuare il reso si aggiungono altri 14 giorni entro i quali rispedire la merce.  Altra importante variazione riguarda i tempi per il rimborso, che si riducono dai precedenti 30 giorni ad appena 14.

Cresce così la tutela del consumatore, il quale ha più tempo per ripensarci e viene rimborsato in tempi più rapidi; trattandosi di un giro d’affari da 14 miliardi di euro solo in Italia, e che coinvolge oltre 16 milioni di nostri consumatori online, ci si rende conto di quanto fosse importante dare ampio risalto alla notizia.

Inoltre, il consumatore ha adesso anche il diritto di restituire un prodotto che abbia parzialmente danneggiato, ricevendo un rimborso parziale. Le vecchie regolamentazioni non prevedevano questa procedura, e tra l’altro se il venditore non avrà preventivamente informato l’acquirente in fase di acquisto di questa opzione, quest’ultimo potrà anche in questo caso ricevere un rimborso totale.
Molto salate le sanzioni previste per chi dovesse sforare i tempi o non rispettare le condizioni, a partire da 5.000 euro!

Siamo certi che l’adeguamento delle condizioni di vendita sui siti di e-commerce è stato effettuato da tutti per tempo, ma sarebbe stata auspicabile una maggiore pubblicità di questa migliore tutela dei diritti del consumatore!

Share and Enjoy

  • CALENDARIO

    novembre 2017
    L M M G V S D
    « mag «-»  
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    27282930