Noi siamo browsers!

giugno 28, 2013 da · Lascia un commento
Articolo in: Articoli, Browser, Novità sul Web 

Tra un approfondimento tecnologico e l’altro, per restare sempre aggiornati sulle ultime evoluzioni del web, ci piace anche scherzare tra di noi su questi argomenti, scovando vignette come questa!

La browser war tra Explorer, Firefox e Chrome (per tacere di tutti gli altri) probabilmente non finirà mai, e nemmeno le facili ironie tra gli appartenenti alle diverse fazioni, sempre pronte a prendersi di mira l’un l’altra!

Share and Enjoy

Firefox 25 è quasi pronto

Poco dopo l’estate la Fondazione Mozilla ci accoglierà con un bel regalo: è infatti attesa per ottobre la versione 25 di Firefox, che rivoluzionerà l’interfaccia utente con un nuovo design denominato Australis.

Le sue caratteristiche grafiche prevedono colori più netti, una diversa forma delle schede ed anche la modifica del posizionamento di alcuni elementi.
Passando alle modifiche che coinvolgono anche la funzionalità, abbiamo scoperto ad esempio che la scheda in uso verrà evidenziata molto meglio rispetto ad ora, mentre il menù a pannelli preferito da alcuni utenti sarà spostato sulla destra, imitando in questo Chrome.
Sembra anche che questo nuovo design Australis preveda una nuova area nella toolbar principale dedicata ai cosiddetti add-on, i componenti aggiuntivi che arricchiscono questo browser, rimuovendo quindi la barra ad essi attualmente dedicata.

Chi volesse già sperimentare queste evoluzioni grafiche può installare la versione Nightly UX già disponibile, altrimenti basterà attendere qualche settimana per scoprire questo nuovo passaggio della browser war.

Share and Enjoy

Per la prima volta, SMS in calo: colpa di WhatsApp

Era inevitabile e prima o poi un simile calo sapevamo sarebbe avvenuto: gli SMS stanno cedendo terreno, sotto le offensive sferrate dalle applicazioni di messaggistica istantanea disponibili sugli smartphone, le quali hanno il grande vantaggio di essere gratuite.
Così, secondo i dati dell’Agcom, nel primo trimestre 2013 c’è stato un calo nel numero di SMS inviati in Italia pari al 4% rispetto allo stesso periodo del 2012.

Lo Short Message Service, che di certo è stato una grande rivoluzione a cavallo tra gli anni ’90 e 2000, inizia quindi a scricchiolare ed a mostrare gli anni, incalzato da applicazioni che si prestano altrettanto bene agli scopi di breve ed immediata comunicazione, stante una ormai capillare diffusione di device più “avanzati”.

A farla da padrone grazie anche alla sua versatilità – è infatti disponibile per tutti i principali sistemi operativi smartphone – è WhatsApp, al quale si aggiungono i servizi offerti da Google Voice o da Skype.

Share and Enjoy

Kindle Fire HD cresce e sfida i colossi

Forse non avrà la stessa varietà di App disponibili, anche perchè si basa su un Android “alleggerito”, però il nuovo Kindle Fire HD con il suo schermo da 8,9 pollici si candida come validissima alternativa al ben più costoso – e forse sopravvalutato – iPad4.
Le caratteristiche di avanzata stabilità e la buona potenza di calcolo, unite ad una ottima densità di pixel, ne fanno infatti non solo un eccellente e-reader, ma anche un tablet di tutto rispetto, che Amazon distribuisce in questi giorni in ben 170 paesi ad un prezzo altamente concorrenziale che sta facendo tremare i polsi sia alla Apple che alla Samsung.
Vedremo, con l’inizio delle prime spedizioni previste per il prossimo 13 giugno, quale sarà il suo impatto anche sul mercato italiano.

Share and Enjoy

Il mini PC Sapphire che sfida i tablet

Il cosiddetto desktop PC deve affrontare in questi ultimi anni la più agguerrita delle sfide che gli siano state mosse, quella scagliata da parte dei tablet in ultima battuta, in continua ascesa, e dei portatili diventati vero status symbol.

Per combattere, l’unica strada percorribile è quella del contenimento delle dimensioni dal momento che anche le prestazioni dei device portatili si sono uniformate su standard elevati: il desktop deve mettersi su livelli come minimo equivalenti.
In questa direzione si è lanciata la Sapphire con il suo mini PC Edge Vs8, che è “motorizzato” con un quadcore AMD con scheda grafica Radeon.
Come per un desktop tradizionale, ha bisogno solo di schermo, mouse e tastiera, ma le dimensioni così ridotte rendono possibile agganciarlo alle TV piatte – è il vero target per cui è stato pensato – per avere in un unico strumento TV e PC ad elevate prestazioni, adatto anche per il gaming o per l’elaborazione dati ed immagini con la sua RAM da 4GB.

Il prezzo è assolutamente abbordabile e competitivo se si considerano le caratteristiche della macchina, in vendita a 419 euro nella versione full optional.

Share and Enjoy

Acer punta sui device “ibridi” ad alte prestazioni

Acer scommette forte sul suo ultimo ultrabook, una intera gamma di nuovi prodotti che è stata presentata presso i Milk Studios di New York scegliendo questa location proprio per la sua comprovata tradizione: ha infatti fatti spesso da rampa di lancio per nuovi trend e tendenze e per artisti emergenti.

Dove sta la novità nell’Aspire R7 di Acer? Sta nella sua combinazione tra un tablet ed un notebook, con funzioni pari a quelle di un potente desktop. Le prestazioni infatti sono elevatissime, e rimangono tali anche quando, attraverso la rivoluzionaria cerniera in alluminio “Ezel“, dalle funzioni di notebook si passa a quelle di tablet anch’esso naturalmente touchscreen. La cerniera consente inoltre una rotazione dello schermo a 360°, per mostrare in un semplice gesto la schermata a chi ci siede di fronte.

Le stesse funzioni che favoriscono la coesione tra mobilità e produttività si ritrovano anche nell’Aspire P3: un ultrabook con schermo tattile da 11,6 pollici, nel quale il display si può staccare dalla tastiera ed essere utilizzato come tablet a sé stante, offrendo anche in questa veste una eccellente autonomia.
Acer ha inoltre pensato anche a delle versioni per chi cerchi dei device più “al risparmio”, varando nella stessa gamma il tablet Iconia A1, mosso da Android e con schermo da 8 pollici, disponibile sia in versione Wi-Fi che 3G al prezzo massimo di 220 euro.

Non si tratta di prodotti che vogliano creare nuovi bisogni tecnologici, ma che puntano a soddisfare in maniera eccellente quelli già esistenti, rispettando il fabbisogno del mercato.

Share and Enjoy

  • CALENDARIO

    settembre 2017
    L M M G V S D
    « mag «-»  
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    252627282930